Un nuovo membro nella famiglia Lakland: vi presentiamo Erik Donatini!


Erik Donatini, classe1987, cresce con un sogno: vivere di musica. Accompagnato dal suo basso inizia così il percorso per realizzare questo desiderio. Nel 2009 nasce il progetto Jaspers: sei ragazzi che condividono tutti la stessa passione. La loro è una band di difficile catalogazione, che si lascia ispirare dalle più varie influenze artistiche e musicali. Insieme hanno condiviso il palco con grandi artisti internazionali. Da solista invece Erik partecipa a Top of the Pops (Rai 2) e ad alcune serie televisive realizzate da Disney Channel.

Backline annuncia con piacere il suo arrivo nella famiglia Lakland, di cui diventa endorser!

Erik Donatini Lakland - 1 WEB Ciao Erik,  cosa ti ha spinto a scegliere Lakland?

Durante gli anni di studio al CPM Music Institute di Milano ho potuto sviluppare nuove sonorità e ampliare le mie conoscenze e tecniche del basso elettrico. Questo mi ha portato alla ricerca di un mio sound e, di conseguenza, alla necessità di un nuovo basso con il quale potermi esprimere al meglio. Nel 2009, iniziò così la mia ricerca. Provai veramente tanti bassi, ma non riuscivo a trovare qualcosa che avesse una marcia in più, che mi facesse dire: “Eccolo, è lui”. Erano tutti belli, costruiti bene, suonavano bene, ma non riuscivo a sentire il giusto feeling. Poi finalmente, mentre ero a Bologna da Tomassone, mi cadde l’occhio su uno strumento che non avevo ancora visto né provato: era un Lakland Skyline 44-01 Sunburst. Lo provai subito e appena appoggiai la mano sinistra sul manico pensai che non era solo un basso, era il mio basso! Un feeling pazzesco e una potenza difficile da trovare. Costruzione ed equipaggiamento al top: qualità e cura nei dettagli, dalle solide meccaniche Hipshot, alle molteplici sonorità dell’elettronica attiva e pickups Bartolini. Era semplicemente perfetto!

Parliamo della tua band, i Jaspers. Alcuni vostri video sono in rotazione su Sky e altri reti italiane, come ci si sente a vedersi in tv?

È una bella sensazione, gratificante e stimolante. È stato per noi un grande traguardo e ci ha avvicinato di conseguenza ad altre realtà come le radio, dove abbiamo rilasciato interviste e sponsorizzato il nostro primo album. Bisogna sempre muoversi su più fronti e non lasciare mai nulla al caso. La fortuna esiste, è vero, ma bisogna cercarla sempre. Grazie a Disney Channel avevo già avuto altre occasioni che mi avevano portato davanti alle telecamere. Ero stato scelto come figurante bassista per alcune sitcom, fino a partecipare a uno dei video ufficiali di Jacopo Sarno e a un’esibizione di Jessica Brando per Top Of The Pops. Sono state delle belle esperienze, che mi hanno fatto scoprire meglio questo mondo e le diverse dinamiche dietro ad una produzione televisiva. Non vedo l’ora arrivi la prossima occasione, sarà sicuramente un altro modo per confrontarsi e imparare qualcosa di nuovo!

Quando vi esibite live avete uno stile che non passa inosservato, come mai la scelta di indossare costumi di scena così appariscenti? MG_6499 Beh, perché no? Già che indossiamo dei costumi, meglio che siano molto appariscenti! Noi Jaspers crediamo che la musica al giorno d’oggi non sia solo quella che si ascolta, ma più quella che si vive come vera e propria esperienza. Anche l’occhio vuole la sua parte! Noi vogliamo che lo spettacolo sia parte integrante della nostra musica, e che le persone si ricordino non solo delle nostre canzoni, ma che ci associno anche a colori, emozioni, divertimento, perché questo è quello che offriamo durante i nostri live. Non bisogna esser per forza stravaganti e appariscenti, l’importante è esser se stessi, e noi lo siamo quando siamo Jaspers.

Uno dei tuoi sogni è sempre stato vivere di musica. Cosa consiglieresti a chi, come te, ha questo desiderio?

Ogni strada può essere buona per raggiungere i propri obiettivi. Bisogna affrontare il percorso con tanta forza di volontà, pronti a superare difficoltà e imprevisti con intelligenza, facendone tesoro per migliorarsi. C’è sempre da imparare e questa cosa è davvero bella per me. Affronto ogni esperienza e possibilità con grande umiltà, la stessa che mi è stata offerta da grandi artisti internazionali che ho avuto il piacere di conoscere. Spesso penso che ci sia poca sicurezza in se stessi, poca voglia di mettersi in gioco e di darsi da fare. C’è chi non fa neanche un passo in avanti perché crede già di non riuscire. Bisogna sempre tentare, anche se si rischia di cadere… in fondo possiamo sempre rialzarci e tentare di nuovo! Quindi il mio consiglio è: fatevi avanti, tentate nuove strade e buttatevi in nuove esperienze. Non restate a casa a suonare per voi stessi, suonate per la musica e condividete la vostra passione con gli altri! Buona fortuna a tutti🙂

Infine una domanda romantica. Qual’è il tuo più bel ricordo con un basso?

Il basso ormai fa parte di me, siamo una cosa sola e abbiamo condiviso tanti momenti belli: ore di studio in camera, viaggi in motorino per andare a lezione, viaggi in treno per il trasferimento a Milano, soundcheck in locali improbabili ma anche concerti su palchi importanti come quello dell’Alcatraz e di Piazza Duomo a Milano. Ricordo, però, un momento molto emozionante come fosse successo ieri. Ero a suonare con i Jaspers per una festa privata e uno dei brani in scaletta era Impressioni di Settembre della PFM. Poco prima di iniziare, a grande sorpresa, arrivò proprio Franco Mussida. L’ansia per l’esecuzione pian piano si fece più intensa, appena iniziato il brano cercai tra il pubblico lo sguardo di Franco, che era illuminato da un enorme sorriso (chi ha avuto la fortuna di conoscerlo sa di cosa parlo). L’ansia si trasformò subito in emozione, la vibrazione delle mani diventò la vibrazione delle corde, tutto sembrò rallentare e questa emozione si marchiò per sempre nel mio cuore. Un momento davvero indimenticabile: stavo suonando Impressioni di Settembre davanti a Franco Mussida, con la mia band e il mio Lakland tra le mani.

Grazie Erik, ti auguriamo buona fortuna! 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...