MOTU AVB e Audinate Dante: un confronto diretto


Continuano i nostri articoli sul pro audio a cura di Luca Bimbi; in questo articolo un’attenta comparativa tra MOTU AVB e Dante.

Introduzione

Il mondo dello streaming audio digitale in rete ha visto lo sviluppo di diverse soluzioni, nel corso degli anni. Fra questi, uno dei più affermati sistemi proprietari è Dante, prodotto da Audinate.

Tuttavia, con lo sviluppo del protocollo standard internazionale AVB (IEEE 802.1) per lo streaming audio/video, sono stati introdotti nuovi prodotti con prestazioni e caratteristiche eccezionali e, dato che non si tratta di un sistema proprietario, non esistono costi da licenze. Inoltre, l’interoperabilità aperta fra device di diversi produttori è garantita da uno standard comune.

In questo articolo, faremo un confronto fra AVB e Dante, con particolare riguardo all’implementazione di AVB effettuata da MOTU.

Installazione

I sistemi Dante, richiedono di regola un IT Professional. Un tecnico specializzato può essere inoltre richiesto affinché si assicuri il QoS (Quality of Service), soprattutto nel caso di reti di grandi dimensioni.

I sistemi AVB, invece, non hanno questo tipo di necessità. Per quanto in un sistema AVB siano richiesti degli switch specifici AVB (e non puramente Ethernet, come per Dante), questo si risolve in una serie notevole di vantaggi. AVB, infatti, prevede degli “smart switch che assicurano la non compromissione dell’integrità di rete e, conseguentemente, il QoS in automatico.

I sistemi Dante richiedono l’installazione di schede PCIe, oppure l’utilizzo di Dante Virtual Soundcard, per poter utilizzare qualunque computer con porta Ethernet con un sistema Dante a scapito però di una maggiore latenza (non meno di 4ms). Inoltre, nel caso di utilizzo di DVS (Dante Virtual Sound Card), si deve pagare una licenza a Audinate.

I prodotti MOTU AVB, per contro, sono USB 2 Class-Compliant e Thunderbolt.

Sono, quindi, Plug-and-Play a tutti gli effetti e sono direttamente adatti a tutti i sistemi, Mac e Windows.

E’ inoltre possibile, con i sistemi MOTU AVB, con computer con porta Thunderbolt e Mac OSX 10.10 Yosemite installato, utilizzare direttamente la porta Ethernet del computer per usare pienamente il sistema MOTU AVB.

Maggiori informazioni sono disponibili al seguente indirizzo:

http://www.motu.com/avb/using-your-motu-avb-device-as-a-mac-audio-interface-over-avb-ethernet/

Caratteristiche e Prestazioni

I sistemi Dante possono supportare fino a 512 in, 512 out per link. La latenza di rete è variabile, e può arrivare fino a 5ms. Nel caso di utilizzo di DVS, il massimo conteggio di canali è 64 in, 64 out a 24 bit, 48 khz, con connessione Gigabit. Nel caso di utilizzo a 24 bit, 96 khz, il numero di canali si dimezza (32×32). Inoltre, come già anticipato, la latenza indotta da DVS è minimo 4 ms. Si prenda comunque ad esempio una gamma di schede audio che implementa Dante: Focusrite Rednet. Nel caso di installazione di scheda PCIe, il massimo numero di canali possibile è 128 in, 128 out fino a 96 khz, per frequenze di campionamento superiori, il numero di canali si dimezza (64×64). La latenza, in tal caso, è circa 3 ms. In alternativa, si può ricorrere a DVS. Nel caso di necessità di più di una licenza DVS, queste devono essere acquistate dall’utente presso Audinate.

I sistemi MOTU AVB supportano oltre 512 canali di networking audio, ed ogni scheda può avere fino a 256 canali (128 in, 128 out) via stream audio. Ogni stream è composto da 8 canali ed ogni scheda (1248, 8M, 16A, 112D) può avere fino a 16 stream input e 16 stream output.

E’ necessario precisare che la rete AVB può essere di qualunque dimensione con una capacità di rete illimitata.

 

Le prestazioni in termini di latenza sono eccezionali. La latenza, fissa nei sistemi AVB, da standard è 2ms su 7 hops. MOTU ha provveduto ad un fine-tuning che la porta a 0.625 ms fissa su 7 hops e con centinaia di metri di cavi. Considerando anche la bassa latenza roundtrip I/O, si raggiunge fino ad un totale di circa 1.29ms a 48khz o meno di 1 ms a 96khz. Non è, oltretutto, da trascurare il fatto che MOTU AVB implementa un DSP (2x più potente delle schede della serie MKIII) e un ottimo mixer, fino a 48 canali. Inoltre, Il DAC delle schede MOTU AVB è il ESS Sabre32 Ultra, con prestazioni incredibili in termini di intervallo dinamico, rumore e distorsione armonica.

Il sistema MOTU AVB è controllabile tramite Wi-Fi, sia con computer che dispositivi mobili, tramite la MOTU AVB Discovery App.

E’ importante ricordare come Audinate abbia dichiarato l’intenzione di implementare AVB nei propri sistemi Dante.

In termini di clocking, le prestazioni di Dante garantiscono un timing di un microsecondo o meno, sample-accurate; nei sistemi AVB, esso è al nanosecondo (più che sample-accurate).

Si tiene a precisare che il passaggio ad una rete MOTU AVB è indolore. Sarà sufficiente sostituire gli switch Ethernet con switch AVB e utilizzare i medesimi cavi di rete.

Costi

I sistemi Dante possono essere notevolmente costosi, anche per le royalties dovute e la gestione di rete.

I sistemi AVB, al contrario, garantiscono altissime prestazioni con spese più modiche.

Uno switch AVB MOTU costa 319 Euro IVA inclusa (5 porte AVB ed una porta Ethernet, tutte Gigabit), ed una scheda MOTU AVB, quale ad esempio la 16A, 1549 Euro IVA inclusa. Si ricorda inoltre l’introduzione nel mercato, da parte di MOTU, della scheda Ultralite AVB, che implementa le funzionalità AVB per un costo di 699 Euro IVA inclusa.

Conclusioni

In definitiva, i sistemi AVB costituiscono una rivoluzione in termini del networking audio/video, sotto tutti i profili. In particolare, i sistemi MOTU, come visto, garantiscono prestazioni senza precedenti a prezzi decisamente contenuti, rimanendo all’interno dello standard AVB.

_

Luca Bimbi sarà all’inagurazione di Doctor Music per una nuova tappa dell’AVB Demo Tour- via della Barbiera 46A, Forte dei Marmi (LU)

motu_728x90-20giugno


Luca Bimbi è un arrangiatore, produttore e docente.

Vanta collaborazioni con Luciano Luisi (produttore artistico di Zucchero, Cristiano De Andrè, Luciano Ligabue), Gheri Cancogni (già autore per Zucchero: Quanti anni ho – album Fly – e Oltre le Rive – album Chocabeck), Ron Foos (Stevie Wonder, Paul Revere and the Raiders) e molti altri. Svolge attività di consulenza tecnica per Kathinka Pasveer (direttrice artistica della Fondazione Stockhausen).

È esperto Mac per BuyDifferent.it nel settore audio/musica e docente di corsi pro audio e produzione musicale al Modern Music Institute di Sarzana(SP). È consulente e docente per Doctor Music Srl. È dimostratore e contributor per la Backline Surl, divisione Pro Audio. È endorser dei prodotti Slate Digital e Steven Slate Drums.

Partecipa, su invito diretto di Italiamac, alle edizioni 2013 e 2014 dei MacDays di Pordenone, dove tiene seminari su Logic Pro. Su richiesta di Kathinka Pasveer, una copia del suo “Apple Logic Pro X – Guida all’uso”, edito da LSWR, è conservata presso l’archivio della Fondazione Stockhausen (Stockhausen-Stiftung für Musik, 51515 Kürten www.karlheinzstockhausen.org).

Scopri l’intero catalogo MOTU: CLICCA QUI!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...