AUDIO TOOLS: MOTU, le risposte alle Domande più frequenti su AVB


Dall’esperienza dell’AVB Tour che ha visto protagonista MOTU in giro per l’Italia, ecco le FAQ raccolte da Luca Bimbi.

Cos’è AVB?

AVB è uno standard internazionale aperto IEEE (Institute of Electrical and Electronics Engineers).

Lo standard AVB IEEE 802.1 garantisce il trasporto di dati audio e video, a bassa latenza, attraverso Ethernet. Nessun tipo di royalties è dovuto , ed è possibile interfacciare device AVB di produttori diversi.

Come funziona AVB?

AVB riserva una parte della larghezza di banda Ethernet per il proprio traffico dati. I pacchetti AVB vengono inviati regolarmente, con priorità. Tutti i nodi di una rete AVB condividono il medesimo clock globale.

AVB divide il traffico dati nella rete in due gruppi:

  1. il traffico in tempo reale, che ha priorità.
  2. il traffico non in tempo reale, che dipende dall’altro.

Non si ha mai interruzione di segnale AVB. AVB assicura sempre una larghezza di banda sufficiente per il traffico in tempo reale. Si può avere comunicazione fra due device AVB con un cavo di rete (CAT-5e o CAT-6, fino a 100 metri di lunghezza), oppure fra più di due device facendo uso di uno o più switch AVB.

Quali sono le caratteristiche di una rete AVB?

Le reti AVB sono di tipo a stella. I loop non sono ovviamente ammessi ed ogni rete è composta da un massimo di 7 hop. AVB garantisce una bassa latenza (da standard: 2 ms) e il clock globale (grandmaster clock), assicura una trasmissione dati priva di distorsioni, click, o pop.

Sono richiesti cavi e switch particolari?

AVB utilizza cavi Ethernet standard. Tuttavia, gli switch devono essere AVB. Nel caso di utilizzo di meno di tre dispositivi AVB, uno switch non è necessario.

Perché scegliere AVB?

AVB è un sistema flessibile che permette di controllare l’intero network da un unico web host.

AVB garantisce inoltre modularità: vi è la possibilità di espandere il proprio sistema a piacimento, anche nel tempo, come più si ritiene opportuno, secondo le proprie esigenze.

Non potrei comprare due schede audio e connetterle a due diverse porte del mio computer? (ad esempio, due schede Thunderbolt o USB).

In teoria, questo è possibile. Tuttavia, le due schede devono necessariamente essere sincronizzate fra loro con connessioni esterne (es. Word Clock) e il routing del segnale fra una scheda e l’altra può essere complicato. Con AVB, tutte le schede sono sincronizzate a livello di rete e si hanno possibilità illimitate di routing del segnale, in maniera intuitiva e tutto con un cavo Ethernet.

Quali sono le prestazioni del sync in termini di phase locking con AVB?

L’accuratezza del timing è al nanosecondo (più che sample-accurate).

Perché scegliere un sistema MOTU AVB?

MOTU ha compiuto un fine-tuning delle prestazioni di AVB. La latenza di rete con MOTU è 0.625 ms fissa (contro i 2 ms dello standard AVB). A ciò si aggiungono le straordinarie prestazioni in termini di latenza round-trip delle schede MOTU AVB (circa 0.67 ms in round-trip a 48Khz), e l’elevatissima qualità dei preamplificatori microfonici (nei modelli dove sono previsti) e della conversione A/D D/A. Le schede audio MOTU AVB utilizzano ESS Sabre32 Ultra, garantendo prestazioni eccezionali in termini di intervallo dinamico, rumore e distorsione armonica.

Inoltre, i sistemi MOTU AVB supportano oltre 512 canali di network audio e sono forniti di mixer interno (fino a 48 canali mixer per scheda).

motu windows

È possibile risolvere il clock della rete AVB verso un device esterno?

Ciò è assolutamente possibile. Selezionando, nella web app, dal tab “device” della scheda master clock AVB la sorgente di clock (es. Word Clock) dal menu Clock Mode, si sincronizzerà l’intera rete AVB alla sorgente di clock esterna.

Sono richieste competenze particolari per installare un sistema MOTU AVB?

No, i sistemi MOTU AVB sono plug-and-play. È sufficiente fare le semplici connessioni e si è subito operativi. Il sistema AVB è controllato tramite un browser web. MOTU fornisce un programma (MOTU AVB Discovery), che individua le schede connesse al sistema. Basterà fare un click per aprire il browser e avere pieno controllo del sistema AVB. L’interfaccia è estremamente intuitiva e semplice da utilizzare. Vi è inoltre la MOTU AVB Discovery App per dispositivi mobili. È infatti possibile controllare la rete AVB attraverso wi-fi.

È possibile connettere una scheda MOTU AVB direttamente al computer utilizzando la porta Ethernet del mio Mac?

È possibile con tutti i Mac che dispongano di porta Thunderbolt (ad esempio, partendo dai MacBook Pro Early 2011) e Mac OSX 10.10 Yosemite installato. Il firmware della scheda MOTU AVB deve essere aggiornato ad almeno la versione 1.1.1 o successiva. Si ricorda che l’aggiornamento del firmware nei sistemi MOTU AVB è semplicissimo: una volta individuata in internet la presenza di un aggiornamento da parte del software della scheda, sarà sufficiente un click per procedere all’update, all’interno dell’interfaccia web del sistema MOTU AVB stesso. Si ricorda che lo switch MOTU AVB dispone di una porta Ethernet standard, cui si può connettere un router/modem wi-fi.

Per maggiori informazioni CLICCA QUI!

Con i sistemi MOTU AVB, qual è il massimo numero di canali audio in streaming AVB disponibile?

Con connessione Thunderbolt, 128 in e 128 out fino a 96 Khz. Con 176.4 o 192 Khz, la metà (64). Con connessione USB, fino a 48 Khz 64 in/out; 88.2 o 96 Khz 32 in/out; 176.4 o 192 Khz, 24 in/out.


Luca Bimbi è un arrangiatore, produttore e docente.

Vanta collaborazioni con Luciano Luisi (produttore artistico di Zucchero, Cristiano De Andrè, Luciano Ligabue), Gheri Cancogni (già autore per Zucchero: Quanti anni ho – album Fly – e Oltre le Rive – album Chocabeck), Ron Foos (Stevie Wonder, Paul Revere and the Raiders) e molti altri. Svolge attività di consulenza tecnica per Kathinka Pasveer (direttrice artistica della Fondazione Stockhausen).

È esperto Mac per BuyDifferent.it nel settore audio/musica e docente di corsi pro audio e produzione musicale al Modern Music Institute di Sarzana(SP). È consulente e docente per Doctor Music Srl. È dimostratore e contributor per la Backline Surl, divisione Pro Audio. È endorser dei prodotti Slate Digital e Steven Slate Drums.

Partecipa, su invito diretto di Italiamac, alle edizioni 2013 e 2014 dei MacDays di Pordenone, dove tiene seminari su Logic Pro. Su richiesta di Kathinka Pasveer, una copia del suo “Apple Logic Pro X – Guida all’uso”, edito da LSWR, è conservata presso l’archivio della Fondazione Stockhausen (Stockhausen-Stiftung für Musik, 51515 Kürten www.karlheinzstockhausen.org).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...