ALEXI LAIHO BLACKY 600 …CATTIVISSIMA !


ESPCHALX600BY

Alexi Laiho e Children of Bodom

Alexi Laiho e il resto della band Children of Bodom . sono sicuramente dei party animals…ma alla fama sono arrivati grazie ad un durissimo lavoro! Forse è per questo che sono riusciti a rimanere al top del loro genere per oltre 15 anni.

I primi anni

Era il 1993 quando un chitarrista 14enne di Espoo, Finlandia di nome Alexi Lamio mise insieme una band con il batterista Casa Raatikainen e altri amici d’infanzia. Originariamente chiamati IneratheD, la band non era altro che un gruppo di teenagers entusiasti e amanti del Death metal. Nel 1996, dopo tre anni di scantinati e prove,  un altro compagno di scuola, Henkka Seppala, assunse il ruolo di bassista, presto seguito da un tastierista dalla grande passione per il jazz e dotato di una notevole tecnica, Janne Wirman.

Registrando demos e suonando live in ogni possibile occasione, gli IneratheD hanno seguito la tipica routine delle nuove bands  sino a cominciare a ottenere un piccolo seguito locale tra i teenagers Finlandesi amanti del metal.

Decisero così di registrar un album intero nel 1997 e con grazie all’aggiunta del talentuoso  Wirman, il sound della band cominciò a diventare unico, preciso e tecnicamente più evoluto.

Al momento della firma con la piccola etichetta indipendente Spinefarm Records, che li voleva sotto contrato a seguito del “buzz” che si era venuto a creare attorno alle loro esibizioni Live, la band cambiò il nome in  Children of Bodom per evitare una disputa contrattuale con una band già esistente. E d il loro primo album “Something Wild” fu pubblicato in Finlandia.

Il nome della band

Adatto a una band dal suono così pesante, il nome fu scelto riferendosi ad alcuni omicidi  avvenuti nel 1960 attorno al Lago Bodom, dove un gruppo di giovani teenagers fu ucciso brutalmente. I fatti ebbero una così forte risonanza in Finlandia che il nome sembrò perfetto per promuovere un progetto sonoro decisamente pesante e di grande impatto…

La band cominciò a raccogliere un seguito importante  in Finlandia grazie al potente sound del primo album e a un approccio di grande tecnica nelle composizioni e la Nucler Blast li mise in contatto per pubblicare per pubblicare l’album a livello Europeo.

Iniziarono così il loro primo tour Europeo nel 1998 iniziando nonostante gli impegni  a registrare materiale per  il secondo album, ” Hatebreeder”,  che uscì nel 1999 e che cominciò a scalare diverse charts Europee del METAL.

Nell’autunno del 2000, la band tornò in studio per un mese, dove lavorò all’album  “Follow the Reaper” contenente il primo successo Internazionale  “Everytime I die”.

In questo periodo Alexi cominciò a essere riconosciuto internaziolmente come uno dei chitarristi più veloci e tecnici del pianeta, nonché come ottimo  compositore,  avendo composto testi e musiche di tutto l’album .

Hate Crew Deathroll 

Instancabili  ,i CoB iniziano  a scrivere nuove canzoni già nel 2002 e cavalcando il successo della precedente tournee,  rientrarono velocemente in studio per registrar il loro quarto album : “ Hate Crew Deathroll” che fu pubblicato nel Gennaio del 2003  , risultando immediatamente un vero e proprio successo : uno di quelli che cambiano radicalmente la carriera ! I CoB ricevettero infatti il loro primo Gold Album !

Sfortunatamente nel mezzo del tour il chitarrista ritmico dovette dare forfeit per motive personali e Alexi invitò quindi il chitarrista Roope Latvala per terminare il tour. La collaborazione funzionò così bene che da allora Roope divenne membro fisso della band,

Di seguito venne realizzato l’EP “Trashed , Lost & Strungout “ (contenente una parodia della canzone di Britney Spear “Oops !) I did it again…”) e successivamente vide la luce nel  2005 l’album  “Are You Dead Yet?” , che sulla base di riffs chitarristici più semplici ed immediate risulta a tutt’oggi il maggior successo commercial della band

Global Fame

E’ questo punto che Alexi ed i CoB ricevono un riconoscimento planetario :  nel 2006 Alexi viene votato come miglior chitarrista del mondo da Metal Hammer e sempre nel 2006 i CoB prendono parte alla Unholy Alliance Tour con Slayer, Lamb of God ed altre bands di metal al top negli States, per essere poi consacrati definitivamente nel Gotha del Metal Americano grazie al  Monsters of Rock festival con Ozzy ed i Megadeath.

In mezzo a questo turbinio di impegni ,  I CoB trovano  il tempio di registrare un altro album in studio , “Bloodrunk” , pubblicato nel 2008: un altro hit che li portò ad un tour come headliner negli States per  un anno intero.

Alexi nel frattempo viene votato come miglior chitarrista del mondo sulla scena metal anche dai lettori di Guitar World.

Pur presissimi dal tour , I CoB trovano anche il tempo di registrar un album di cover ( “Skeletons in the Closet” ) che include  una serie di canzone scritte da diversi artisti : Creedence Clearwater Revival, Pat Benetar, Kenny Rogers, Iron Maiden, e… Britney Spears!

Here and Now

Sul finire del 2009 la band ha iniziato a lavorare all’ultimo album …

Children of Bodom and ESP

Alexi Laiho, Roope Latvala ed Henkka T. Blacksmith sono tutti parte della famiglia ESP.

Tutti e tre hanno modelli ESP/TD Signature appositamente realizzati per loro e su loro specifica richiesta,

Alexi Lahio è chiaramente la star ed a lui é dedicato il modello

LTD ALEXI-600-BLACKY , questa settimana di nuovo disponibile sul mercato Italiano dopo un sold out di diversi mesi !

PUOI PRENOTARE LA TUA ALEXI 600 BLACKY PRESSO UNO DEI RIVENDITORI SELEZIONATI BLACKSTAR CHE TROVI A QUESTO LINK : CLICCA QUI

E S P / L T D  ALEXI-600-BLACKY

Colore: MBLKS

ESPCHALX600BY

Chitarra Elettrica Solid Body Signature Alexi Laiho
Costruzione: Neck-Thru-Body
Scala: 25.5”
Corpo: Alder
Manico: Acero
Tastiera: Ebano
Capotasto: 42mm Locking Nut
Neckshape: Thin U Neck Contour
Tasti: 24/XJ
Hardware: Black Nickel
Meccaniche: Grover
Ponte: Floyd Rose 1000 Series
Pick-Up: EMG HZ F-H2
Controlli: Volume
Colore: MBLKS (Metallic Black Satin) w/ Gloss BLK Pinstripe & “COBHC” On Back

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...