Chitarre Elettriche Suhr e elettronica Custom Audio…una leggenda…


Questo slideshow richiede JavaScript.

In un mondo inflazionato dalla produzione di massa , il consumo ossessivo ed il basso costo , noi continuiamo a cercare di proporre al musicista degli strumenti che abbiano “un’anima” ed un valore universali. Crediamo sia meglio spendere di più, ma spendere meglio per un qualcosa che mantenga il suo valore nel tempo ed abbia in sé un valore reale ed individuale; così come reale ed individuale è lo stile di chi suona. Questo è il concetto che da sempre accompagna il percorso di BACKLINE ed i propri prodotti BOUTIQUE.

Nel panorama delle chitarre elettriche i produttori artigianali si contano ormai sulle dita di una mano…anche negli States , una volta patria dell’handcrafting mondiale.

Tra questi , due marchi di assoluto pregio sono distribuiti in Italia da Backline : John Suhr e Tom Anderson. Amici personali da sempre; da quando come team Produx abbiamo iniziato la nostra mission…oggi volevamo scrivere due righe su John Suhr :

John Suhr ha iniziato la sua carriera di costruttore 35 anni fa nel New Jersey. Già alla ricerca del “suono perfetto” durante i giorni della sua band da adolescente, ha iniziato a costruirsi i propri strumenti modificando i propri amplificatori e la propria chitarra. Nei primi anni 80 John iniziò a lavorare per Rudy Pensa al famosissimo negozio Rudy’s Music Stop in NYC a ridosso della Broadway , una mecca per i musicisti del periodo.

Il Rudy Music Stop era un punto di incontro per tutti i chitarristi di NYC che bazzicavano la zona prima o dopo essersi esibiti nei locali come il Max’s , il CBGB , o nei vari clubs del Village..la collezione di chitarre Vintage del simpaticissimo e super affabile Rudy era impressionante per l’epoca ed il negozio , con poltrone in vecchia pelle e quadri alle pareti sembrava un salotto …beh, poi non c’erano ancora i prezzi proibitivi di oggi .

In quel periodo John Suhr e Rudi Pensa è nata una leggendaria collaborazione che ha costruito le primissime chitarre Pensa Suhr , immediatamente importate dal nostro team quando formava la prima azienda Italiana dedicata all’importazione del top degli strumenti musicali , la Produx .

“Ricordo una sera , che introdotto da Chris Stein – chitarrista dei Blondie – ci recammo in questo negozietto che sembrava un salottino della New York dei primi del 900 , con poltrone in pelle , lampadari vecchi ed un’impressionante collezione di chitarre vintage D’Angelico e D’acquisto…Chris mi parlava di questi due tipi ( John e Rudy ) che costruivano chitarre bellissime con cura maniacale… in un’epoca in cui cominciava l’invasione della produzione di chitarre fatte in estremo oriente per fronteggiare la crisi …cifre proibitive per Chris visto che i Blondie suonavano solo al CBGB ed ancora non erano conosciuti ma era un po’ come guardare le vetrine di un concessionario Ferrari…sotto al negozio un micro laboratorio artigianale con al banco  un giovanissimo John Suhr. “ ( Stefano B )  

Le Pensa-Suhr erano costruite appositamente per musicisti del calibro di Mark Knopfler, Eric Clapton, Lou Reed , Bill Connors , Steve Stevens, Reb Beach, Pat Thrall, Little Steven, e molti altri..

Attratto da sempre dai climi “caldi” e dall’immaginario della West Coast Californiana e spinto dalla passione per gli amplificatori valvolari , John lasciò NYC per lavorare con Robert Bradshaw agli inizi del ’91 disegnando con lui il CAA 3+ ed il 3+SE , ( i preamplificatori valvolari super pro utilizzati dai chitarristi emergenti degli anni 80 ) e la testata CAA OD100.

Quattro anni dopo , stanco del Touring al seguito delle innumerevoli rock stars che utilizzavano i prodotti Custom Audio diventati nel frattempo una vera e propria leggenda, John decise di prendersi una pausa dalla sua attività imprenditoriale , ed accettò la posizione di Senior Master Building offertagli dalla Fender Custom Shop.

Per anni ,  si dedicò interamente alla costruzione e customizzazione di chitarre ordinate da diversi celebri musicisti e fu coinvolto come consulente in diverse procedure di R&D per lo sviluppo di nuove tecnologie applicate al mondo della chitarra. I suoi client speciali includevano ( ed includono tutt’ora ) personaggi come Michael Landau, Scott Henderson, Doug Aldrich e Peter Frampton.

Tanto fu il successo e la richiesta della “mano “ di John da parte di sempre più chitarristi di fama , che decise di riprendere una propria attività imprenditoriale, aprendo una piccola fabbrica per chitarre Suhr Custom Order nel 1997
Unendo le proprie forse con Steve Smith ( consulente specializzato in programmazione CNC )John riuscì ad impostare un sistema per avere controllo totale su tutto il processo di costruzione di quella che lui ama definire “la chitarra elettrica ideale” con la possibilità di costruire qualche pezzo in più…vista la richiesta..

“ Alla  SUHR Guitars siamo convinti di riuscire a mantenere quel tocco dell’ assoluta precisione del costruito a mano , abbinandola al meglio della tecnologia propria del sistema CNC …Ogni chitarra é seguita sin dall’inizio dallo stesso costruttore ; non c’é in Suhr nessuna linea di assemblaggio. L’attenzione al dettaglio , la suonabilità , la consistenza nella qualità … Siamo forti sostenitori della “costruzione vintage” per quanto concerne il truss rod ad esempio per il miglior ancoraggio del manico possibile , scegliamo solo il legno migliore, e ci dedichiamo con passione alle finiture…e la mia passione ed adibilità “elettronica” ci consente di offrire soluzioni in grado di soddisfare tutti gli stili possibili…Usando un menu ampio di opzioni custom possiamo fare una chitarra su misura , interpretando le esigenze personali e lo stile del chitarrista come nessun altro. Ed ogni singolo pezzo è seguito come se si trattasse della chitarra personale di Giovan o di Henderson….”

Ogni aspetto della produzione , ogni step della fase costruttiva sono infatti supervisionati da John ; dalla scelta del legno al lavoro di verniciatura , al montaggio dei pick up da lui stesso disegnati e costruiti …presto altri liutai di pregio che lavoravano con lui al Custom Shop Fedner , lo raggiunsero in questa nuova avventura dando vita alla “realtà Suhr” in grado di produrre circa 150 strumenti custom al mese .

Alcuni prodotti di John Suhr :

 

THE RIOT DISTORTION PEDAL

THE PRO SERIES C1

THE SCOTT HENDERSON CUSTOM SIGNATURE

VEDI TUTTA LA LINEA SUHR

Data la forte richiesta a livello mondiale e la produzione limitata , Backline cerca di gestire al meglio gli slots di produzione allocate per l’Italia per i modelli di catalogo, per cui Vi invitiamo a seguire sul ns sito le informazioni circa i modelli di volta in volta in arrivo e per quelli disponibili ; sono riportate le caratteristiche e le foto… I modelli Custom richiedono tempi di attesa decisamente lunghi…ma ne vale decisamente la pena.

Le migliori Backline Suhr Boutiques sul territorio nazionale sono GBL Guitars a Milano , MTECH Audio a Modena e Centro Chitarre a Napoli. Tutti questi negozi hanno un assortimento ( per quanto possibile !😉 di chitarre e prodotti Suhr da poter provare…e diffidate di chi – spacciandosi per un negozio di chitarre al top – non abbia nel suo assortimento almeno un paio di  SUHR….;-)

PER ULTERIORI INFORMAZIONI SULLE CHITARRE SUHR VISITATE IL NOSTRO SITO CLICCANDO QUI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...